Scuolabus comunali: «Dipendenti senza stipendio»

TERAMO – Continua ad essere sotto accusa il servizio di trasporto scolastico. Se fino a ieri c’era il problema delle tariffe, su cui però il comune ha fatto marcia indietro, oggi il partito democratico in consiglio torna sull’argomento scuolabus ma per criticare il nuovo affidamento del servizio, perchè i dipendenti non ricevono lo stipendio. Il Pd dice che decine di persone il 25 luglio scorso dovevano prendere lo stipendio di giugno, oltre altri emolumenti dovuti». Il gruppo di opposizione ritiene che a non prendere gli emolumenti sono quegli stessi dipendenti che «il sindaco Brucchi convocò il venerdì prima delle elezioni comunali, per rassicurarli proprio sul loro rapporto di lavoro con la ditta che gestisce il servizio scuolabus. Invece nulla, come già accaduto più volte nei mesi precedenti e come già scritto sugli ordini del giorno presentati in Consiglio Comunale dal Pd». Quello degli stipendi secondo i Democrat in consiglio, è altro problema che si aggiunge alle vicende amministrative emerse nel corso dell’anno, come anche il fermo da parte dei Vigili Urbani di alcuni mezzi: «Nonostante ciò – si legge nella nota -, questa amministrazione comunale ha avuto il coraggio di riaffidare alla stessa ditta questo delicatissimo servizio, farfugliando tempi impossibili per una nuova gara. L’amministrazione si impegni immediatamente affinchè sia il prima possibile corrisposto dalla ditta il dovuto a chi ha lavorato in questi mesi».

Leave a Comment