Al Kursaal la storia dei carabinieri attraverso le uniformi

GIULIANOVA – Partirà venerdì 22 agosto, alle 19, al Kursaal di Giulianova Lido, l’esposizione di uniformi e copricapo d’epoca dell’Arma dei Carabinieri dal titolo "Carabinieri. 200 anni. Patria, Onore, Fedelta’" a cura di Fabio Del Zoppo con il patrocinio del Comune di Giulianova che ha reso possibile l’evento grazie alla collaborazione dell’assessore alla Cultura Pierangelo Guidobaldi. L’allestimento resterà aperto fino a domenica 24 agosto e vuole essere un tributo alle celebrazioni del 200esimo anno dalla Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Come già accaduto nell’esordio nel quartiere di Sant’Anna, a Teramo, l’esposizione vedrà far bella mostra di sè uniformi d’epoca a partire dagli anni ’20 agli anni ’60 del secolo scorso. Particolarmente interessante la giacca del 1903 da Tenente Colonnello dei Carabinieri Reali, la tradizionale Grande Uniforme Storica anni ’20 da Tenente Colonnello dei Carabinieri Reali, i caschi coloniali modello ’28 da Appuntato/Carabiniere Reale, un completo coloniale (sahariana – pantaloncino corto e casco coloniale da Tenente dei Carabinieri Reali) nonchè un vero pezzo da museo, il Tarbush anni ’30 da Bulucbasci degli Zaptiè, ossia i Carabinieri Reali indigeni arruolati nelle Colonie dell’Africa Orientale Italiana, di cui ci sono pochissimi elementi in circolazione. Da ammirare anche una tradizionale Grande Uniforme Storica dei Carabinieri degli anni ’50/’60. In questa edizione sarà esposto il completo di gara del Centro Sportivo Carabinieri Bologna dell’Appuntato dei Carabinieri Alberico Di Cecco, maratoneta abruzzese di livello mondiale che vanta la vittoria alla Maratona di Roma nel 2005, la partecipazione all’Olimpiade di Atene 2004 (con un nono posto) e a due Campionati del Mondo.

Leave a Comment