Palio del Barone, il rione Terravecchia conquista il Drappo della vittoria

TORTORETO – Il rione Terravecchia batte i rivali di Terranova e si aggiudica la 14esima edizione del Palio del Barone. La suggestiva sfida fatta di antichi giochi medievali è andata in scena ieri sera in occasione della seconda e ultima serata della rievocazione medievale nel centro storico di Tortoreto Alto. Con la conquista del “drappo” della vittoria – realizzato quest’anno dall’artista Gabriele Scartozzi di San Benedetto del Tronto – il rione “bianco-azzurro” si conferma primo nell’albo d’oro con 8 vittorie, contro le 6 degli avversari bianco-verdi. In tanti, nonostante il tempo non proprio clemente, hanno assistito alla manifestazione aperta dal maestoso corteo storico con oltre 400 figuranti provenienti da Marche, Umbria e Abruzzo. In testa il gonfalone del Barone con al seguito il gruppo dei tamburi. Poi hanno sfilato il sindaco Alessandra Lucia Richi, nelle vesti del capitano del popolo e gli assessori in costume medievale nell’interpretazione di magistrati. Da quest’anno, per la prima volta, hanno partecipato al corteo anche i consiglieri di maggioranza e minoranza. Ad interpretare il Barone di Turturitus, Luigi Ripani accompagnato dagli armigeri e, dietro, dai notabili d’epoca e dalla Baronessa (interpretata da Manuela Romani) con le ancelle, i giullari di corte, le damigelle e le dame di corte insieme ai cavalieri. Il corteo si è chiuso con i gruppi (Scuola Sbandieratori di Fermo, Compagnia d’arme Grifoni della Scala di San Severino Marche, Ser Martino della Guardia di Guardiagrele e la Compagnia del Drago di Firenze) che hanno messo in scena vere e proprie performance artistiche. La 14esima edizione del Palio del Barone è terminata con lo spettacolo pirotecnico “L’Incendio della Torre” e l’estrazione della lotteria di beneficenza. La serata è stata condotta dal direttore artistico, stavolta nelle vesti di “dicitore” medievale, Fabio Di Cocco.

Leave a Comment