Aprono due sportelli antiviolenza ad Alba Adriatica e Roseto

TERAMO – Due nuovi sportelli antiviolenza ad Alba Adriatica e Roseto grazie allo stanziamento da 60mila euro al Centro "La Fenice" da parte della Provincia, della Regione e della Fondazione Tercas. Le nuove risorse serviranno anche per inserire un’altra assistente sociale e aumentare le ore di consulenza psicologica. La Fondazione, con 13 mila euro di finanziamento, consentirà l’apertura degli sportelli (in collaborazione con i due Comuni e con modalità che saranno concordate nei prossimi giorni) mentre il finanziamento regionale, 36 mila euro e gli 11 mila euro stanziati dallo stesso Assessorato provinciale alle Politiche Sociali, permetterà al Centro antiviolenza di garantire gli attuali servizi e potenziare l’assistenza psicologica alle donne vittime di violenza per almeno un altro anno. “Considerato che il Centro Antiviolenza non è inserito fra quei servizi sociali essenziali per i quali esistono linee di finanziamento garantite c’è da essere particolarmente soddisfatti per questo risultato – commenta l’assessore provinciale alle Politiche sociali Renato Rasicci che aggiunge – anche la Provincia, in questa fase di particolare trasformazione istituzionale, non ha fatto mancare il suo sostegno. Mi auguro che anche la prossima amministrazione confermi l’impegno a favore della Fenice e che i Sindaci, prossimi consiglieri provinciali, raccolgano l’appello lanciato a suo tempo a favore di un servizio che accoglie utenti da tutto il territorio e che, quindi, contribuiscano in maniera diretta a sostenerlo. Quanto ve ne sia bisogno è testimoniato da quotidiani e tragici fatti di cronaca che continuano a raccontare di violenze su donne e minori quando non di omicidi di mogli, fidanzate e figli".

Leave a Comment