Atri, venerdì il consiglio comunale straordinario sul punto nascita

ATRI – Si terrà venerdì il Consiglio comunale straordinario sul punto nascita dell’ospedale di Atri a rischio chiusura. La convocazione è stata decisa ieri sera nel corso di una riunione urgente della conferenza dei capigruppo del Comune presieduta dal sindaco Gabriele Astolfi. Il consiglio voterà l’ordine del giorno scritto congiuntamente dalla conferenza nel corso della riunione di ieri. Il Consiglio si terrà alle 18 nella sede del Palazzo ducale. Sono 4 su 12 i punti nascita regionali (oltre Atri, quello di Sulmona, Penne e Ortona) che non superano la soglia delle 500 nascite annuali e che dunque rischiano la chiusura per consentire l’uscita dal commissariamento della sanità abruzzese. Contro il taglio del servizio al San Liberatore di Atri, in questi giorni  si è schierato un fronte politico bipartisan che va dal consigliere regionale del Nuovo Centrodestra Giorgio D’Ignazio fino alla lista Atri Obiettivo Comune e il Pd locale. Ultima presa di posizione in ordine di tempo, quella del consigliere regionale del Partito Democratico, Luciano Monticelli, che ieri ha chiesto un passo indietro al governatore Luciano D’Alfonso e all’assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, e ha annunciato la convocazione di un’assemblea pubblica ad Atri per il prossimo 12 settembre.

Leave a Comment