Le parole di Tettamanzi chiudono la Tendopoli di San Gabriele

ISOLA G.S. – E’ calato il sipario sulla 34esima edizione della Tendopoli di San Gabriele. L’ultimo giorno della Tendopoli si è aperto con la tradizionale marcia a piedi verso Isola del Gran Sasso. L’ospite della chiusura è stato il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano che, con altri trenta sacerdoti provenienti da tutta Italia, ha celebrato la santa messa davanti a una moltitudine di gente. "A questo appuntamento di fede e di grazia per la Chiesa e per tutti noi sento presenti tutte le varie Tendopoli diffuse nel nostro Paese e nelle nostre comunità cristiane – ha detto Tettamanzi -. In particolare vorrei essere per tutti voi un’eco della voce e del cuore di papa Francesco: un’eco della sua fiducia nei giovani e del suo coraggio nell’affidare loro il presente – e non solo il futuro – della Chiesa e della società". A fianco a lui anche il vescovo di Teramo e Atri, monsignor Michele Seccia, che è stato in mezzo ai ragazzi per tutta la Tendopoli e si è unito a loro nella tradizionale foto davanti al vecchio Santuario. Sceso il sipario su questa edizione, il fondatore e anima della Tendopoli padre Francesco Cordeschi ha mostrato tutta la propria soddisfazione: "Per i giovani in partenza i saluti non hanno rappresentato un addio ma un reciproco impegno a ritrovarsi di nuovo insieme per continuare a scrivere la storia della Tendopoli".

 

Leave a Comment