Pronto soccorso in tilt, Mastromauro invita i consiglieri a trascorrerci un giorno

GIULIANOVA – Il pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova è al collasso. Si registrano file estenuanti, tempi lunghissimi di attesa e il nervosismo e i disagi tra gli utenti sono evidenti. Non sta meglio il personale, sia medico che paramedico, sottoposti a turni massacranti.  Sulla vicenda interviene il sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, che definisce «intollerabile la situazione». «Pensavo, speravo che dopo il mio intervento del 7 luglio scorso, e la nota giunta il giorno dopo dall’allora manager Rolleri con la quale si assicurava il potenziamento del Pronto soccorso con l’invio di due infermieri, il problema si sarebbe se non risolto almeno attenuato. Ma così purtroppo non è stato». L’idea che rende il sindaco della situazione è quella di un fortino assediato. Mastromauro chiede «un intervento deciso dell’assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, mentre ai consiglieri regionali eletti nella provincia di Teramo, tutti, formulo l’invito a venire un giorno, uno qualsiasi, al nostro Pronto soccorso per rendersi conto personalmente della situazione». 

Leave a Comment