Da domani il quarto Torneo Antirazzista

TERAMO – Parte domani pomeriggio il quarto torneo antirazzista organizzato da Azione Antifascista Teramo e dalla Polisportiva Gagarin. Questa mattina la presentazione del programma in conferenza stampa. La manifestazione si svolgerà al campetto dello Smeraldo in via Maestri del Lavoro e andrà avanti fino al 6 settembre. Ad aprire il calendario sportivo sarà il torneo di calcetto che vedrà sfidarsi 13 squadre (una in più della passata edizione) fino alla finale di venerdì 5 settembre. Le partite si giocheranno a partire dalle 19, tranne il sabato e la domenica alle 18. Il 5 e 6 settembre si terrà il torneo di street basket 3×3, mentre per la giornata di chiusura sono in programma una dimostrazione di pugilato tenuta dalla Palestra popolare di Perugia e un’esibizione di rugby a 7. Oltre agli eventi sportivi, anche quest’anno saranno molti gli eventi collaterali e i dibattiti che animeranno la settimana del torneo. Sabato sera si parlerà di sport popolare con la proiezione del documentario “Un altro calcio è possibile” che racconta la storia della squadra popolare San Paolo di Roma. Interverrà all’incontro l’autore del docu-corto Nicola Gesualdo. Si prosegue il 31 alle 21 con il dibattito “Un campo di sterminio chiamato Gaza” che vedrà la partecipazione di Alfredo Trarardi, coordinatore dell’International Solidarity Movement. Ancora da definire invece la data della presentazione del libro “Una tranquilla cittadina di paura”, scritto a quattro mani da Vincenzo Misuraca e Davide Rosci (l’ultrà teramano condannato a sei anni in appello per l’assalto al blindato dei carabinieri, avvenuto a Roma nel 2011 e sta scontando la pena a gli arresti domiciliari). Per la musica, i concerti saranno 5 (ore 22). Venerdì 29 si esibirà la “Gasparazzo Banda Bastarda”, sabato 30 sarà la volta dei “The Steamrollers” e domenica 31 dei “Wide Hips 69”. Il 5 settembre si riprenderà con il concerto dei “Zonarossakrew” e dei “Dabadub Sound System” e il 6 settembre si chiuderà con la “Rockandock band”. Durante la presentazione del torneo, la Polisportiva Gagarin ha anche colto l’occasione per lanciare la campagna di azionariato popolare che ha già visto l’adesione di circa 40 “Cosmonauti”, questo il nome dato ai soci-tesserati. L’azionariato – cioè la condivisione di quote della Polisportiva da parte di tifosi e privati – consentirà di raccogliere fondi per finanziare l’associazione sportiva e la squadra di calcio. Nell’iniziativa sono coinvolte anche le attività commerciali, 13 finora quelle aderenti, con una convenzione che prevede tra l’altro offerte e sconti per chi ha la tessera del “Cosmonauta”.

Leave a Comment