Cultura e territorio per la festa di Santa Maria a Vico

SANT’OMERO – Incontri, visite guidate e voli turistici, musica e intrattenimento per la festa di Santa Maria a Vico a Sant’Omero. Gli appuntamenti promossi dall’associazione “Sodalizio Cultori di Ercole” partiranno sabato 6 settembre alle 10 con un incontro-dibattito dedicato alla cultura e alla valorizzazione del territorio. Sarà inoltre illustrato lo stato d’avanzamento del progetto per il recupero del sito archeologico che comprende, oltre alla chiesa di Santa Maria a Vico, anche la casa rurale attigua destinata a diventare un istituto per lo studio dell’arte romanica. Nel pomeriggio partiranno le visite guidate gratuite sul territorio e ci saranno spazi per i giochi popolari e l’intrattenimento musicale. Alle 17, all’Avioclub Val Vibrata si terranno la benedizione e l’inaugurazione del nuovo campo di volo poi, alle 20, il gruppo E.P.A.S. (European Paranormal Activity Society), già noto ai cittadini santomeresi, intratterrà il pubblico illustrando attraverso video e testimonianze le ultime ricerche fatte su fenomeni paranormali, in particolare quelli legati alla leggenda del “Lupo mannaro”. L’incontro sarà intervallato dalla lettura di alcune storie tratte dal libro “Nonno Raccontami”, scritto dai bambini della scuola primaria di Sant’Omero. I festeggiamenti continueranno domenica con passeggiate lungo ippovie e piste ciclabili, visite gratuite, voli turistici all’Avioclub e, in serata, la performance dei 180gradi live band. L’iniziativa è realizzata con il patrocinio e il contributo, fra gli altri, della Regione, dell’Unione dei 12 Comuni della Val Vibrata, il Comune di Sant’Omero, il Fai Ambiente, l’associazione Verde Laga e il consorzio Costa dei Parchi.

Leave a Comment