Pineto, sindaco e assessori si tagliano lo stipendio per aiutare il mondo del volontariato

PINETO – Sindaco e assessori di Pineto si tagliano le indennità per sostenere il mondo del volontariato. Circa 700 euro al mese, 8mila 400 l’anno, le risorse per iniziative e progetti sociali ottenute grazie al risparmio in "busta paga" dei componenti della giunta. Il contributo non sarà "una tantum" ma sarà invece regolamentato con un’apposita delibera di giunta per cui, ogni mese, sindaco e assessori decurteranno una parte della loro indennità e la somma finirà in un fondo appositamente creato che si chiamerà "Aiutiamo chi aiuta". Il primo assegno andrà all’Associazione Italiana per la lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica. "Rinunciamo alla secchiata di acqua gelata", spiega il primo cittadino Robert Verrochhio che nei giorni scorsi è stato nominato insieme alla giunta per l’iniziativa mondiale (l’Ice Bucket Challenge) a sostegno della ricerca per la lotta alla Sla. "Abbiamo invece deciso – continua – di istituzionalizzare quest’altra iniziativa. La nostra è una scelta che parte da quando decidemmo di non fare nessuna festa per la vittoria elettorale, ma di devolvere quel denaro alla nostra Caritas parrocchiale. Con la crisi economica, il volontariato è chiamato a sforzi ancora maggiori, ed è importante che ognuno, per quanto nelle proprie possibilità, aiuti chi aiuta".

Leave a Comment