Scuola, conto alla rovescia per 179mila studenti abruzzesi

TERAMO – Messaggio di auguri del presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, ai circa 179mila studenti abruzzesi e agli oltre 17mila insegnanti che tra domani e giovedì torneranno sui banchi di scuola. "I mesi che verranno – scrive il presidente dell’Assemblea regionale – possano vedervi fortemente impegnati a ricercare negli studi e nella formazione scolastica quel percorso insostituibile di vita per meglio conoscere e poter costruire una società migliore, equa e inclusiva. L’avvio del nuovo anno scolastico coincide, significativamente, con l’avvio della nuova Legislatura regionale, anch’essa carica di aspettative e di impegni concreti. La nuova Regione intende improntare tutta la sua azione su una diversa qualità di proposte che pongano la scuola e i giovani tra le linee prioritarie da sviluppare, realizzando un grande progetto di rinnovamento culturale. Il Consiglio regionale – ha proseguito Giuseppe Di Pangrazio – nella sua interezza, pur nella differenziazione delle posizioni politiche, saprà dunque impegnarsi per dare le necessarie risposte attraverso atti legislativi incisivi, moderni, attenti al mondo della scuola, riconfermando il suo impegno per costruire sempre più quell’Abruzzo solidale capace di favorire le integrazioni a cominciare dalle generazioni più giovani. La cultura dell’accoglienza e della solidarietà è da sempre un valore fondamentale degli abruzzesi, riconosciuto ed apprezzato da tutti, in Italia come in Europa. Dirigenti, personale amministrativo, docenti, genitori e studenti troveranno in questa Presidenza e in ogni Consigliere regionale la massima attenzione di prossimità, soprattutto nelle occasioni di difficoltà e di disagio che potranno riscontrarsi nelle agende scolastiche di ogni ordine e grado. Saremo a fianco di tutti per esaminare e rimuovere, per quanto è nella nostra competenza istituzionale, condizioni di emergenza e di disagio, contribuendo a far emergere la serenità, l’entusiasmo e la forza che caratterizzano e identificano i luoghi e i tempi della Scuola, ancor più in situazioni di crisi etica ed economica come quella che stiamo tutti sopportando in quest’epoca storica. Con questi sentimenti – ha concluso il Presidente del Consiglio regionale – desidero rivolgere a voi tutti, cari ragazze e ragazzi, e alle vostre famiglie, l’augurio per il nuovo Anno scolastico, aggiungendo, nel contempo, un particolare incoraggiamento ai vostri insegnanti per la loro missione di guidare, nel migliore dei modi, il cammino di tanti giovani che presto dovranno formare la futura classe dirigente di questa regione e del nostro Paese". 

Leave a Comment