Duemila diari in carta riciclata agli studenti teramani

TERAMO – Un diario scolastico, realizzato con carta riciclata, come strumento utile per rendere i bambini attori di un quotidiano volto a migliorare la qualita’ della vita e dell’ambiente in cui vivono e crescono. Si spiega cosi’ la consegna a titolo gratuito da parte della Poliservice – la societa’ che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti nella Citta’ Territorio Val Vibrata, nel Teramano – di circa duemila diari alle classi 3^, 4^ e 5^ della scuola Primaria di 11 dei 12 comuni vibratiani. Un progetto culturale ed educativo che si propone di accompagnare gli alunni nell’appassionante percorso di recupero e trasformazione dei rifiuti per risparmiare energia e materie prime, progettare e costruire un mondo migliore. "Possiamo intraprendere questo percorso solo con l’apporto convinto degli insegnanti – afferma il presidente della Poliservice, Giovanni Antelli – e il diario rappresenta a nostro avviso un’ottima occasione di informazione didattica, un contributo che affianca le materie scolastiche senza indebitamente inserirsi nei programmi ufficiali. Non sottovalutiamo nemmeno l’aspetto economico legato al risparmio delle famiglie considerato che il diario sostituisce quello che gli alunni comprano normalmente". "Pinocchio Ri-pensa il mondo" e’ il nome della campagna sull’educazione alla sostenibilita’ ambientale. Un progetto – frutto dell’incontro tra la Fondazione Nazionale Carlo Collodi e la Societa’ Cosea Ambiente – che ha nel diario scolastico il primo strumento per sviluppare i tre temi proposti: "Pinocchio fa la differenza" rivolto alle classi terze, "Pinocchio risparmia l’energia" per le classi quarte, infine "Pinocchio rispetta l’ambiente" indirizzato alla classi quinte.

Leave a Comment