Capodogli: carcasse tirate a riva, si tratta di tre femmine

TERAMO – Sono stati tirati a riva nella notte i tre capodogli morti che facevano parte di un branco di sette arenatosi ieri mattina sulla spiaggia di Punta Penna a Vasto, nella Riserva naturale di Punta Aderci. Con delle pale meccaniche sono stati prelevati e adagiati sulla sabbia. Si tratta di tre femmine; una aveva raggiunto la maturità sessuale. Le loro lunghezze vanno dai 7 metri e trenta centimetri agli 8 metri e 90 centimetri. Dei quattro cetacei sopravvissuti, che si sono diretti a Nord, al momento non si hanno notizie. Per tutta la notte la zona, interdetta all’ingresso dal sindaco del Comune di Vasto, Luciano Lapenna, è stata sorvegliata dai volontari del gruppo comunale della Protezione civile. Attualmente, l’intera area è vigilata dal personale della Guardia Costiera di Vasto. Tra breve l’avvio dell’autopsia, coordinata da Sandro Mazzariol, del Dipartimento Biomedica Comparata e Alimentazione (Bca) dell’Università di Padova.

Leave a Comment