Refezione scolastica, Romanelli: «Servizio immutato»

TERAMO – L’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Piero Romanelli, dopo alcune richieste di chiarimenti formulate nei giorni scorsi dal alcuni esponenti del Pd precisa che per quanto riguarda la preparazione e la somministrazione del pranzo ai bimbi che frequentano gli Asili Nido e le scuole dell’Infanzia, nulla cambia rispetto agli anni passati. Una puntualizzazione che arriva dopo i dubbi mossi da alcune famiglie in relazione al fatto che venissero somministrati cibi precotti. I cibi saranno preparati nelle stesse cucine esistenti nelle strutture, dalle cuoche che hanno già assicurato il servizio e con le vettovaglie fornite nella modalità consueta. Il servizio, così come sancito da apposito contratto, sarà garantito da due società in Associazione Temporanea di Impresa: la Vivenda e la PAP. L’assessore e l’Ufficio Scuola rimangono a disposizione dei genitori per qualsivoglia chiarimento sulle diete e sulle derrate alimentari in fornitura.

Leave a Comment