A Mosciano torna in anticipo la Sagra dell'uva

TERAMO – Per gli amanti della tradizione si rinnova a Mosciano Sant’Angelo la sagra dell’Uva giunta quest’anno alla 56esima edizione. L’iniziativa, patrocinata dal Comune e orgnaizzata dalla pro loco è stata anticipata (tradizionalmente si svolgeva la prima domenica di ottobre in abbinamento alla festa del Santo Rosario) al 20 e 21 settembre, e prevede un programma nutrito di eventi. Tra questi spicca la doppia sfilata dei carri allegorici, preparati dalle varie contrade e ispirati al tema della vendemmia: quella in notturna, che conserva sempre un fascino particolare, il sabato sera, e l’altra, nel pomeriggio di domenica 21 settembre, giornata clou di quella che un tempo veniva chiamata nel vernacolo locale “la maggiulate”. Assieme ai carri sfileranno anche gruppi in costume che si cimenteranno in balli e canti tipici del folklore abruzzese. Non mancheranno, domenica pomeriggio, i tradizionali giochi popolari, come, ad esempio, la corsa con la conca, la gara della pigiatura e la corsa delle ranocchie. Sempre per domenica è prevista, inoltre, la esibizione del gruppo “Baron’s Band”. Novità assolute sono i due abbinamenti che si propongono di legare questa festa all’enogastronomia in generale ed, in particolare, ai prodotti del territorio: ovvero lo “Street Food” e l’apertura di Villa Don Tommaso dove si potranno degustare vini di alta qualità, ascoltare musica dal vivo e degustare piatti ispirati ispirati al frutto della vite. L’iniziativa culinaria é denominata, non a caso, “Il Vino nel Bicchiere e nel Piatto”

Leave a Comment