Boom di iscritti al corso di laurea per agenti di commercio

TERAMO – Sono oltre cento gli iscritti alla seconda edizione del corso di laurea triennale per agenti di commercio che partirà domani all’università di Teramo. L’aumento rispetto all’anno passato è di circa il 50% (52 in tutto gli allievi che hanno frequentato il primo anno del corso). Il percorso formativo triennale, promosso dall’associazione degli agenti di commercio di Teramo “Senza Confini” in collaborazione con l’ateneo teramano, è stato presentato questo pomeriggio alla facoltà di Scienze della comunicazione nel corso del convegno incentrato sugli “ingredienti fondamentali per il futuro dell’agente di commercio”. “Si tratta di una professione in continuo aggiornamento e che sa capitalizzare il cambiamento facendo leva sulle nuove tecniche del marketing e della comunicazione, soprattutto quella on line”, ha salutato la platea di studenti e ospiti il presidente dell’associazione “Senza Confini”, Franco Damiani. Insieme a lui, il rettore Luciano D’Amico che ha ricordato “Il ruolo dell’agente di commercio che, oggi più che mai, è di intercettare le esigenze dei consumatori e metterle in relazione con le potenzialità dei produttori. Un obiettivo – ha aggiunto – che non dev’essere solo economico ma anche di sviluppo sociale e culturale”. Tra i presenti alla giornata anche il vescovo di Teramo-Atri, Michele Seccia, il presidente della Banca dell’Adriatico, Giandomenico Di Sante e il preside di Scienze della Comunicazione, Stefano Traini. Sono intervenuti inoltre il vicepresidente del Consiglio Regionale, Paolo Gatti, il deputato teramano Giulio Sottanelli e l’assessore comunale Marco Tancredi.

IL CORSO TRIENNALE – Degli oltre 100 iscritti alla seconda edizione del corso, più del 70% arriva da fuori Abruzzo. Il percorso è attivato nell’ambito della facoltà di Scienze della comunicazione. Gli agenti frequenteranno gli insegnamenti “classici” della facoltà e, in più, lezioni di marketing, tecniche di vendita e diritto commerciale. I crediti da raggiungere nel corso dei tre anni sono 180, 15 gli esami complessivi. Lo scorso 18 settembre, inoltre, la Camera di Commercio con una delibera ha riconosciuto la validità del corso per l’accesso alla professione di agente di commercio (in precedenza era necessario un titolo di studio in materie commerciali o la frequentazione di un corso regionale).

LE INIZIATIVE – Durante il convegno di oggi sono stati infine illustrati due progetti avviati nell’ambito del corso universitario:  la partnership con il gruppo “Opportunità agenti” sul social network Linkedin (tra i primi 10 in Italia con 25mila iscritti), e l’app Sellf”, l’applicazione per smartphone ideata proprio dall’associazione teramana “Senza confini” in collaborazione con l’incubatore H-Farm e pensata per semplificare la vita lavorativa di tutti gli agenti di commercio.

Leave a Comment