Casa, crollo dei mutui in provincia di Teramo

TERAMO – Crollo dei finanziamenti concessi alle famiglie teramane per l’acquisto dell’abitazione. Nel primo trimestre, rileva l’ufficio studi del gruppo Tecnocasa sulla base del secondo bollettino pubblicato da Bankitalia, i volumi erogati per mutui in provincia di Teramo sono stati pari a 11.8 milioni di euro, con una diminuzione del 16.2% rispetto allo stesso periodo del 2013. Il calo registrato nel Teramano è il peggiore in Abruzzo, dove l’unica provincia in controtendenza è quella di Pescara con una crescita del 14.1% (20.2 milioni erogati). Nel chietino la variazione è del -16.1% (15.8 milioni erogati), davanti L’Aquila (-14.5%, 10.9 milioni concessi). Nel complesso, con 58.6 milioni di finanziamenti per l’acquisto di una casa, l’Abruzzo si colloca al 15esimo posto in Italia, con un’incidenza dell’1.12%. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente si registra la variazione delle erogazioni è pari al -7,4%, per un controvalore di – 4.7 milioni di euro. Considerato l’andamento delle erogazioni sui 12 mesi, e analizzando quindi i volumi da aprile 2013 a marzo 2014, la regione Abruzzo mostra una variazione negativa delle erogazioni pari a -24,1%, per un controvalore di – 84,7 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi ultimi dodici mesi 266,4 mln di euro, volumi che rappresentano l’1,22% del totale in Italia. L’ufficio studi Tecnocasa rileva infine l’importo medio di mutuo erogato che, in Abruzzo, è stato di 91mila euro, in aumento rispetto al primo trimestre 2013 quando il ticket medio ammontava a 87mila e 400 euro. Mediamente chi che sottoscrive un mutuo nella nostra regione viene finanziato circa il 17% in meno rispetto al mutuatario medio italiano.

Leave a Comment