Castelli in lutto, è morto il sindaco Enzo De Rosa

CASTELLI – La montagna teramana perde un altro sindaco dopo il decesso, lo scorso 16 settembre, del primo cittadino di Isola del Gran Sasso Alfredo Di Varano. Questa mattina alle 8.15 è venuto a mancare il sindaco di Castelli, Enzo De Rosa. Il primo cittadino era ricoverato da una ventina di giorni al reparto di Chirurgia Generale dell’ospedale di Teramo per un male improvviso e incurabile che lo aveva colpito da tre mesi. Si era già sottoposto a due interventi chirurgici e, prima del ricovero a Teramo, era stato in cura anche all’ospedale di Padova. Aveva 61 anni, nella vita era insegnante di materie artistiche e ceramista. Lascia la moglie e due figlie. Già primo cittadino del Comune di Castelli dal 2001 al 2006, era stato rieletto primo cittadino a maggio del 2011. Da gennaio era presidente della Comunità del Parco Gran Sasso-Laga. I funerali saranno celebrati domani a Castelli dov’è stata proclamata una giornata di lutto cittadino. Dalle 11 alle 16 verrà allestita la camera ardente nella Chiesa di San Rocco (Cona Piazza Marconi) di Castelli e successivamente si svolgerà la cerimonia funebre in Piazza Roma, dove parenti, amici, colleghi e le autorità tutte potranno unirsi al cordoglio dei famigliari.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO – La Presidenza, la Direzione e la Comunità del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del sindaco De Rosa, che da inizio anno ricopriva anche l’incarico di presidente della Comunità del Parco: "Incarico – si legge in una nota dell’Ente Parco – che ha portato avanti con grande rigore e spirito di servizio nei confronti del territorio. La morte di De Rosa costituisce per il Parco un’altra grave perdita, dopo quella del giovane sindaco di Isola del Gran Sasso, Alfredo di Varano". Messaggi di cordoglio arrivano anche dal sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone e del presidente del Consiglio comunale, Nicola Di Marco, a nome di tutta l’amministrazione. "Ho avuto modo di conoscere Enzo De Rosa – scrive Pavone – ed apprezzare la sua dedizione al lavoro ed alla sua comunità: voglio esprimere tutta la mia vicinanza e quella della Città di Roseto degli Abruzzi alla sua famiglia ed a tutta la collettività di Castelli".

Leave a Comment