L'addio della montagna al sindaco De Rosa

CASTELLI – Una folla di amministratori, amici, cittadini ha salutato in piazza Roma, a Castelli, la salma di Enzo De Rosa, il sindaco castellano venuto a mancare all’età di 61 anni ieri dopo una breve battaglia contro il male. La messa è stata celebrata dal vescovo di Teramo, monsignor Michele Seccia e dal parroco di Castelli, don Franco D’Angelo. Commozione, affetto e un silenzio surreale hanno pervaso la piazza come anche la camera ardente allestita nella mattinata nella chiesa di San Rocco. Un ideale legame umano ha unito i tragici destini di De Rosa e quello del suo collega Alfredo Di Varano, primo cittadino di Isola del Gran Sasso, a pochi chilometri da Castelli, scomparso per malattia lo scorso 16 settembre. Docente di materie artistiche e ceramista, sindaco di Castelli dal 2001 al 2006, era stato rieletto primo cittadino a maggio del 2011. Da gennaio era presidente della Comunità del Parco Gran Sasso-Laga. De Rosa lascia la moglie Ivana e le figlie Fabiana ed Evandra.

Leave a Comment