Campli, il Comune recupera 50mila euro dall'evasione e taglia la tassa sui rifiuti

CAMPLI – Meno tasse sui rifiuti e agevolazioni per il sociale, le imprese e la lotta al randagismo. Il Comune ha approvato ieri in Consiglio il nuovo regolamento sulla tassa sui rifiuti Tari. La maggiore novità riguarda il taglio delle tariffe per le utenze domestiche, ridotte per tutti del 5%. La riduzione è stata possibile grazie al recupero di 50mila euro di tariffe non versate nel corso degli anni precedenti. "Complice la crisi – spiega l’assessore al Bilancio, Federico Agostinelli – la chiusura dei capannoni industriali ha determinato un calo degli introiti pari a 80mila euro. La stessa cifra, in termini di risparmi, ottenuta con la raccolta differenziata. Per questo è stato necessario uno sforzo ulteriore sul fronte dell’accertamento”. Tra le altre agevolazioni previste, c’è l’esenzione dalla Tari per gli anziani con più di 90 anni e i cittadini che usufruiscono della legge 104. Introdotto inoltre uno sconto del 50% per le nuove attività che investono a Campli e che potranno inoltre già beneficiare dell’esenzione totale della Tasi (la tassa sui servizi indivisibili) per i primi due anni di attività. Confermate infine le detrazioni di 250 euro per chi adotta un cane. 

Leave a Comment