Muore a 26 anni in sala operatoria dopo un intervento al setto nasale

TERAMO – Sarà una inchiesta amministrativa avviata dalla Asl di Teramo, alla quale si aggiungerà molto probabilmente anche una penale, a chiarire perchè un paziente di nazionalità indiana di 26 anni è morto ieri sera in sala operatoria al termine di un intervento chirurgico al setto nasale. La tragedia si è verificata dopo le 19, quando l’equipe del reparto otorino dell’ospedale Mazzini aveva concluso l’operazione di "raddrizzamento" del setto nasale sul paziente, causa di una sinusite cronica. Un intervento che difficilmente può portare a complicanze ed in effetti così è stato anche i questo caso. Sembra infatti che il paziente abbia accusato un arresto cardiaco ben più tardi la conclusione di intervento e quando era già stato staccato dal respiratore, in gergo sanitario quando era stato già "stubato". Il soccorso degli esperti di anestesia e rianimazione è stato tempestivo e anche complesso: non è bastata però un’ora di manovre intensive per rianimare il paziente, il cui arresto è stato irreversibile. E’ probabile che in queste ore si decida per eseguire sul corpo del giovane straniero l’autopsia, che potrebbe aiutare a chiarire le cause dello shock post-operatorio.

Leave a Comment