Il Comune rimpiazza i "nonni vigili" con la Polizia Municipale

TERAMO – Nonni-vigili non più disposti, per carenza di risorse, ad assicurare il servizio di vigilanza davanti alle scuole elementari della città. A sostituirli, annuncia il Comune, saranno i vigili urbani che da domani saranno presenti all’entrata e all’uscita degli istituti scolastici. La notizia dello “stop” dei nonni-vigili, informa ancora il Comune, è stata appresa “con stupore” dal sindaco Brucchi che si dice “amareggiato per l’episodio e la scelta del tutto inattesa”. Proprio questa mattina, il Comune aveva approvato in giunta la delibera che stanzia le risorse per il servizio fino a dicembre. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Tercas con 10mila euro, è finalizzato ad assicurare la vigilanza e favorire appunto la sicurezza dinanzi alle scuole e, contestualmente, per favorire una attività sociale che abbia come protagonisti esponenti della terza età non occupati nel tessuto sociale cittadino.

Leave a Comment