Incidenti sul lavoro, domenica la giornata nazionale per ricordare le vittime

TERAMO – Anche a Teramo si celebra la 64esima Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro. La manifestazione promossa dall’Anmil (l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro) Teramo si svolgerà domenica mattina. Alle 9 ci sarà il raduno dei partecipanti a piazza San Francesco, poi il corteo preceduto dalla banda di Tossicia raggiungerà largo Madonna delle Grazie e qui, alle 10, sarà celebrata la messa. A seguire sarà deposta una corona d’alloro davanti il monumento Anmil e una studentessa universitaria (Martina Alleva) reciterà la "Preghiera dell’invalido". Alle 11 si proseguirà con la cerimonia civile alla quale prenderanno parte i sindaci teramani, l’onorevole Paolo Tancredi, il vicepresidente della Regione Giovanni Lolli, l’assessore regionale Dino Pepe, i consiglieri regionali Gianni Chiodi e Giorgio D’Ignazio e il consigliere nazionale della Rai, Rodolfo De Laurentiis. Presenti anche il direttore della sede Inail di Teramo, Antonello Maraldo, e per l’Anmil il presidente territoriale Nicola Marcozzi e l’intero consiglio direttivo. Durante la cerimonia, una studentessa dello Scientifico "Dèlfico", Lorenza Tarli, leggerà un suo pensiero per i familiari dei caduti sul lavoro nell’anno in corso. La giornata servirà anche a confrontarsi sui temi della tutela e dell’assistenza alle vittime del lavoro, oltre alla sicurezza e la prevenzione degli infortuni. Secondo l’ultimo Rapporto annuale 2013 reso noto dall’INAIL, c’è stato un calo complessivo di circa 50mila infortuni (pari a -6%) passando da circa 745mila casi denunciati nel 2012 ai 695mila nel 2013. Un dato preoccupante è invece quello che riguarda la crescita delle malattie professionali aumentate di ben 5mila e 500 unità, passando dalle 46mila 300 patologie del 2012 alle 51mila e 800 nel 2013 (+11,9%).

Leave a Comment