Canti e racconti degli emigranti italiani in scena ad Arsita

ARSITA – Gli emigranti italiani affidavano alle parole e alle melodie le speranze di una vita migliore, la nostalgia dei piccoli paesi e degli affetti che avevano lasciato. Sabato prossimo il gruppo etnico il Passagallo aprirà la valigia dei tanti italiani all’estero tirandone fuori le canzoni e le testimonianze dirette di quei viaggi della speranza, così simili a quelli degli immigrati di oggi. Lo spettacolo "Bagagli a mano" si terrà alle 21 nella sala Polivalente di Arsita, nell’ambito della rassegna "Emergenze mediterranee". Sul palco Carlo Di Silvestre (chitarre, calascione, voce), Graziella Guardiani (canto, flauti), Guerino Marchegiani (fisarmonica, organetto, voce) e Antonella Ciaccia (voce narrante). L’ingresso è gratuito. Dopo Arsita, la rassegna sui talenti e i temi “emergenti” dell’area mediterranea continuerà il suo tour lungo i 13 comuni della Provincia di Teramo che hanno aderito all’iniziativa. Cinque mesi di eventi e spettacoli, inaugurati il 22 agosto scorso, per riflettere sui confini sociali, culturali e geopolitici che attraversano la nostra società. “Confini”, quarta edizione di Emergenze Mediterranee, è organizzata dalla Sezione italiana dell’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, la Regione Abruzzo, la Provincia di Teramo e l’Università degli Studi di Teramo e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Teramo. 

Leave a Comment