Il Premio Borsellino rende omaggio a Tiberio Cianciotta

TERAMO – Il Premio Borsellino rende omaggio a Tiberio Cianciotta. Domani alle 17, alla sala San Carlo di Teramo (via Dèlfico) gli amici del compianto giornalista teramano ricorderanno la sua figura. Tra loro, il giornalista Gianfranco Mazzoni, il presidente della Coppa Interamnia Pierluigi Montauti, l’attrice Grazia Scuccimarra e l’avvocato Tommaso Navarra. In quest’occasione sarà consegnato un riconoscimento dedicato a Cianciotta, “una persona perbene”, che sarà annuale e legato al Premio Borsellino. Per questa prima edizioneil riconoscimento andrà a Mauro Tedeschini, direttore del quotidiano “Il Centro” . Premierà la moglie di Tiberio Cianciotta. Il Premio, nato proprio in provincia di Teramo nel ’92 per volontà del giudice Antonino Caponnetto, prevede quest’anno altri nove appuntamenti nel Teramano. Il 22 ottobre Giorgio Bongiovanni presenterà il suo libro “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino"; il giorno seguente sarà a Teramo il parroco di Scampia, don Aniello Manganiello, con il suo “Gesù più forte della camorra”. Il 24 sarà la volta della giornalista Rai Dina Lauricella che alle 17, alla libreria Tempo Libero, presenterà “I depistaggi di via D’Amelia”. Lo stesso giorno, l’inviato Rai Pino Scaccia presenterà "Mafjia", alle 11 nelle scuole e alle 21 all’hotel Sporting. In programma, infine, anche incontri nelle scuole e proiezioni di film a Roseto e Giulianova. Il Premio Borsellino, giunto alla sua 19esima edizione, nasce con l’obiettivo di sensibilizzare la società civile sul tema della lotta a tutte le mafie e promuovere la cultura della legalità.

Leave a Comment