Hallowen al Peperoncino, il Plus ribadisce: «Un episodio isolato». Domani in programma una nuova serata

TERAMO – “Hallowen al peperoncino”: i ragazzi del Plus, l’organizzazione che attualmente gestisce gli spazi dell’ex Ultraviolet, in merito all’episodio che si è verificato la notte tra il 31 ottobre e il primo novembre nei locali di Arts Factory dove si svolgeva la festa finita con l’evacuazione dopo lo spray urticante, circoscrivono l’accaduto. «La condotta riprovevole di alcuni soggetti avrebbe potuto determinare conseguenze ben più gravi dichiarano i ragazzi in una nota – ma la tempestività con cui gli organizzatori hanno gestito la criticità del momento ha scongiurato il peggio. Erano circa le tre, il locale era affollato e la serata era ancora giunta a metà della sua durata quando, come già ampiamente riportato dalla cronaca locale, appena captata una situazione anomala, l’organizzazione del Plus ha deciso di far defluire tutti i partecipanti all’esterno dei locali. La struttura, rigorosamente a norma e dotata di tutti i permessi necessari, ha retto perfettamente e nel giro di pochi minuti il locale è stato completamente evacuato, prima ancora dell’arrivo delle Forze dell’Ordine già prontamente allertate».Il Plus, nonostante il danno relativo solo all’aspetto economico, si ritiene comunque soddisfatto per risposta ottenuta: “l’evento di Halloween -si legge in una nota -è stato il primo degli appuntamenti in programma che, ne siamo certi, avranno il medesimo riscontro di quello del 31 ottobre scorso”. Forti dell’efficienza dimostrata nell’evitare il panico generale e grazie all’esperienza consolidata l’organizzazione invita i giovani a un prossimo evento previsto per domani negli spazi di Arts Factory. “Una nuova serata targata Plus dal titolo “Ho voglia di Te” per divertirsi ancora insieme e sempre all’insegna del coinvolgimento con spettacoli sorprendenti e suggestivi.
Teramo non può diventare una città “vecchia” o poco adatta a inevitabili esigenze giovanili. E’ evidente, invece, che i giovani che vivono nella nostra città, e includiamo anche i numerosi universitari iscritti alle varie facoltà dell’ateneo teramano, hanno voglia di divertirsi e lo vogliono fare con ampia possibilità di scelta. L’organizzazione del Plus è sicura che quello del 31 ottobre sia stato il gesto sprovveduto di chi pensava solo di aggiungere uno scherzo ai tanti della notte di Halloween e augura a tutti i colleghi un buon lavoro per rendere la città di Teramo viva e vitale agli occhi dei tanti giovani che vi abitano”.

Leave a Comment