Lucca inespugnabile per il Teramo (0-0)

LUCCA – (jacopo di francesco) Il Teramo coglie un altro punto, ma non si ritrova sul piano della prestazione. Al Porta Elisa va in scena una gara intensa e senza troppe occasioni, con un risultato prevedibile (0-0). Nonostante la posizione in classifica i rossoneri partono spigliati, ma la prima occasione è per il Teramo: ci prova da media distanza Lapadula, ottimo al rientro, ma va largo. Molti tiri in questa fase, ma quasi nessuno dà problemi ai portieri. La Lucchese pressa e il Teramo è bravo a non farsi schiacciare, ne esce una gara giocata molto a centrocampo. Primo vero squillo dei padroni di casa al 24′, Raicevic fa tutto bene, ma solo davanti a Tonti alza troppo il pallonetto; rivedibile la prestazione del numero 1 biancorosso, incerto più di una volta. Poco dopo ci prova Donnarumma su buona azione di Masullo, anche lui la alza troppo da ottima posizione. Si fa avanti il Teramo, altra conclusione di Lapadula che però strozza il sinistro. Tanta pressione del Diavolo, e contropiede potenzialmente mortifero al 46′: Lapadula è un piacere per gli occhi, ne salta due e mette un sinistro vellutato per Donnarumma,  De Masi fa un miracolo, di quelli veri. Nella ripresa arriva la seconda occasione clamorosa per la Lucchese, bravo in questo caso Tonti su Lo Scicco che era andato a botta sicura. Risponde il solito, irrefrenabile Cenciarelli con un lob da lontano che sfiora l’incrocio. I rossoneri sfruttano alla grande le fasce, soprattutto con Bollini, ma Lo Scicco stavolta cicca il tiro. La fatica comincia a farsi sentire e il pareggio non sta male a nessuna delle due contendenti. L’ultimo brivido viene da Ferretti che fa quasi esplodere il cuore dei 30 teramani presenti: cercando di spazzare quasi segna nella sua porta da 40 metri. Qualche accenno di ripartenze rossonere nel finale, ma bastano le uscite di Tonti per disinnescarle. Altra "x" dunque per il Diavolo, che sale a 23. Bene in ottica salvezza, ma per chi conosce le qualità di questa squadra, si torna a casa con l’amaro in bocca per il secondo sabato consecutivo. Domenica al Bonolis contro un’altra compagine in piena zona play-out, il Prato, i tre punti tornano obbligatori. Anche per tenersi ben lontani dalla suddetta zona.

I risultati del girone B:
Ascoli-Grosseto 1-1
Carrarese-Reggiana 1-3
Gubbio-San Marino 2-0
L’Aquila-Pistoiese 2-0
Lucchese-Teramo 0-0
Pontedera-Forlì 2-1
Prato-Ancona 2-3
Santarcangelo-Pro Piacenza 2-0
Savona-Tuttocuoio 2-2
Spal-Pisa 0-1

La classifica: Ascoli 30 punti; L’Aquila 27; Pisa 26; Reggiana 25; Pontedera 24; Teramo 23; Gubbio e Pistoiese 22; Ancona, Spal, Tuttocuoio e Grosseto 21; Savona 19; Carrarese e Forlì 18; Prato e Lucchese 16; Santarcangelo 12; San Marino 8; Pro Piacenza 3. Pro Piacenza penalizzato di 8 punti.

Leave a Comment