Due giorni di festa a Tossicia per rievocare la tradizione della "pastuccia"

TERAMOIl 12 e 14 dicembre ad Azzinano di Tossicia doppio appuntamento con “Storia di un territorio, tra agricoltura, cibo e arte”. La Pro Loco di Azzinano in collaborazione con il Comune di Tossicia, il Gal Leader Teramano e Slow Food Val Vibrata-Giulianova prosegue nell’opera di salvaguardia, recupero e riscoperta delle tradizioni locali con un delizioso piatto strettamente legato all’identità del paese: la “pastuccia”, preparata con farina di mais e zucca gialla. Venerdì 12 dicembre, dalle 9.30, nella sala della Comunità Montana di Tossicia ci sarà la Tavola rotonda con gli interventi dello storico Sandro Di Domenicantonio, e dell’antropologa Alessandra Gasparroni, Nell’analisi delle peculiarità del territorio saranno coinvolti anche gli alunni delle scuole medie ed elementari di Tossicia, Colledara e Isola del Gran Sasso. La tavola rotonda, moderata dal giornalista Rai, Antimo Amore, si concluderà con l’intervento di Raffaele Grilli di Slow Food. Nel pomeriggio, alle 16, ci sarà l’incontro con i ristoratori per la promozione del territorio attraverso l’antico piatto presso il Centro socioculturale di Tossicia con degustazioni offerte dalla Pro Loco. Domenica 14 dicembre il programma prevede alle ore 10 la visita guidata ai murales del “Paese dipinto”, un vero e proprio museo a cielo aperto che è arrivato a contare negli anni oltre 50 affreschi parietali dedicati ai giochi di una volta. Alle 13 pranzo dedicato alla “pastuccia” in tensostruttura riscaldata presso il campo sportivo di Azzinano. Un ricco menù (su prenotazione, al costo fisso di 15 euro, 10 euro per i bambini) che, oltre all’immancabile pastuccia, prevede: coppa di testa, salumi, rape, salsicce, costatelle, verze, dolci tipici natalizi (calcionetti, sfogliate, bocconotti) in abbinamento a vini della Rocca dei Bottari e all’olio del Frantoio Montecchia. Alle 15 musica e danze popolari con il gruppo folk “Chille che sone e cante”. Dalle 17, gli appassionati potranno dilettarsi nelle partite di qualificazione per il 7° Torneo di Stu’.

Leave a Comment