Scuolabus, la guardia di finanza acquisisce documentazione in Comune

TERAMO – Acquisizione di documenti questa mattina negli uffici del settore Pubblica istruzione del comune di Teramo, in via Vincenzo Irelli. Personale del nucleo di polizia giudiziaria della guardia di finanza si è infatti presentato di buon’ora negli uffici (nella foto l’auto dei finanzieri sotto gli uffici comunali, ndr) del dirigente per chiedere di poter acquisire atti e corrispondenza, determine e delibera dell’affidamento del servizio di trasporto pubblico scolastico che il Comune ha affidato alla ditta Fratarcangeli Cocco di Boville Ernica in provincia di Frosinone. La proroga dell’appalto scadrà proprio domani e la ditta frusinate, gestore del tanto discusso servizio, scomparirà di scena. Non scompariranno nel nulla però le due indagini avviate sullo stesso fronte sia dalla Polstrada di Teramo e che dalla Guardia di Finanza, i cui nuclei investigativi sono diretti e coordinati dallo stesso pubblico ministero Davide Rosati. Proprio l’iniziativa giudiziaria di questa mattina rientra nel filone che la fiamme gialle hanno avuto in delega: accertare cioè la correttezza dell’assegnazione del servizio e se lo stesso abbia rispettato i criteri stabiliti nell’affidamento. Il troncone gestito dalla Polstrada riguarda invece gli episodi drammatici ma per fortuna senza esiti dannosi per i bambini a bordo, degli inconvenienti tecnici sopportato dai mezzi utilizzati da Fratarcangeli. Sull’argomento è intervenutio l’assessore alla pubblica istruzione, Piero Romanelli, che ha parlato di iniziativa simile in altri comuni della provincia dove il servizio degli scuolabus è gestito dalla stessa ditta ciociara. 

Leave a Comment