Frana lungo la provinciale di Valle Castellana, trovati 180mila euro per la messa in sicurezza

TERAMO – La Provincia ha reperito 180mila euro per la messa in sicurezza del versante roccioso lungo la provinciale 52 di Valle Castellana, fra i luoghi segnalati nella relazione sul rischio idrogeologico consegnata dalla Provincia alla Regione nell’ottobre scorso. Un sito ad alto rischio per il quale, la Provincia ha intanto disposto lavori di somma urgenza dopo la frana del 4 gennaio, quando massi di grandi dimensioni sono rotolati sulla strada e sulla galleria artificiale danneggiandole in più punti. In seguito al sopralluogo dei tecnici dell’ente è stato individuato il tipo di intervento da realizzare e, subito dopo gli ulteriori riscontri del servizio geologico, i lavori saranno affidati in somma urgenza. Valle Castellana, dove si sono verificati fenomeni di dissesto idrogeologico con frane e smottamenti anche sulla provinciale 49, è uno dei siti attenzionati dalla Regione e dalla Protezione Civile che un mese fa hanno compiuto un sopralluogo congiunto. ”Anche in questo caso, comunque meno grave di quelli verificatisi sulla 49, si tratta di mettere in sicurezza il versante e secondo i tecnici è un intervento complesso perché bisogna intervenire su una frana bassa – ha commentato Renzo Di Sabatino – la Provincia ha trovato le risorse per la somma urgenza ma è chiaro che abbiamo bisogno di ben altre risorse, quelle che la Regione si è impegnata a trasferire sia a noi che al Comune, per affrontare il problema del dissesto”.

Leave a Comment