Morte Morosini, aperto e rinviato processo a Pescara

PESCARA – Udienza lampo, oggi, al Tribunale monocratico di Pescara sulla vicenda della morte del giocatore Piermario Morosini, avvenuta il 14 aprile 2012 allo stadio "Adriatico – Cornacchia" del capoluogo adriatico a seguito di un malore avuto durante l’incontro di calcio Pescara-Livorno. Il giudice, Valentina Battista, ha emesso il decreto di ammissione riguardante la citazione dei responsabili civili, chiesta dall’avvocato della sorella di Morosini (parte civile) e ha fissato la prossima udienza al 1° giugno alle 9. Il processo conta tre imputati: il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini, il medico del Pescara Ernesto Sabatini, e il medico del 118 in servizio quel giorno allo stadio, Vito Molfese. I tre sono accusati di omicidio colposo. Nel mirino della pm, Valentina D’Agostino, il mancato uso del defibrillatore, che, stando alla perizia dei consulenti nominati dal gip, Vittorio Fineschi, Francesco Della Corte, Riccardo Cappato, doveva essere usato.

Leave a Comment