Team poco "trasparente", nel mirino del Pd il sito web della municipalizzata

TERAMO – Dopo l’assenza di coinvogimento denunciata dai sindacati sulla riorganizzazione della pianta organica nuove accuse arrivano alla Team dal capogruppo del Pd Gianguido D’Alberto che lamenta scarsa trasparenza in spregio agli obblighi di legge imposte dalla legge alle partecipate. Nel mirino finisce il sito della municipalizzata dove, secondo D’Alberto, gran parte delle voci sono prive di informazioni, sostituite da un laconico “pagina in allestimento, che appare da mesi nel silenzio assordante di chi ha il dovere di verificare e garantire il rispetto delle norme”. In particolare, per il capogruppo, nessuna informazione viene fornita in merito all’attuale organigramma dell’azienda e all’attuale articolazione degli uffici nonostante si sta procedendo in questi giorni ad una riorganizzazione aziendale, con ridefinizione della pianta organica. «Un’operazione del genere – richiama il consigliere del Pd – dovrebbe essere svolta con il massimo coinvolgimento delle associazioni sindacali, nella massima limpidezza e con la finalità prioritaria di tutelare l’interesse generale volto alla riduzione dei costi fissi della società, esplosi sotto l’amministrazione Brucchi, garantendo al contempo tutti i lavoratori e il futuro della società». La nota diffusa dal consigliere, oltre a chiedere l’adeguamento agli obblighi di legge conclude con due domande: chi controlla il rispetto puntuale degli obblighi di pubblicità e trasparenza della Teramo Ambiente? Ma soprattutto, chi ha paura della trasparenza?»

Leave a Comment