Da tutta Italia per salutare il collega ed ex assessore gentiluomo

TERAMO – Una folla di amici, conoscenti ma soprattuto di tanti colleghi del mondo professionale e accademico, provenienti da tutta Italia ha salutato per l’ultima volta l’ingegnere Francesco Benedettini, docente universitario all’Aquila ed ex assessore comunale all’urbanistica di Teramo di fine anni ’90, nonchè coordinatore del pool di consulenti tecnici che hanno lavorato per conto della Procura dell’Aquila sui crolli del sisma 2009. La Cattedrale era stata scelta appositamente dalla famiglia per dare modo a tutti di partecipare alle esequie, in uno scenario religioso diverso dalla piccola chiesa dei Cappuccini, nel quartiere dove Benedettini abitava, che fino a questa mattina ha accolto la salma nella camera ardente. Tanti, proprio tanti e tra questi moltissimi professori universitari aquilani e di altre università italiane, si sono stretti attorno alla moglie Lucilla e ai tre figli del professionista, stretti tutti in un abbraccio comune nel saluto alla bara del caro papà e marito. L’ultimo saluto all’assessore gentiluomo è stato portato anche da molti politici ed ex amministratori e tra questi anche l’ex sindaco di Teramo, Angelo Sperandio, con cui Benedettini compose la giunta di allora. La salma è stata poi accompagnata verso il cimitero comunale dove è stata tumulata nella cappella di famiglia.

Leave a Comment