Agl è diventata associazione, Pannella e Papili presidenti

TERAMO – Ha ricevuto il battesimo, sabato, nell’assemblea costituitiva tenutasi all’hotel Abruzzi,nel corso del ‘Congresso mondiale per la libertà della e nella cultura’, l’Associazione Amnistia Giustizia Libertà Abruzzo. I soci presenti hanno approvato lo statuto con importanti emendamenti. A cominciare da quello (proposto dal presidente dell’assemblea, Ariberto Grifoni) che recepisce il solenne messaggio del presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, dell’8 ottobre 2013 e del papa Francesco del 23 ottobre scorso, che assieme al programma di riforma della giustizia delle liste elettorali Agl alle politiche del 2013, adesso sono la base costitutiva del’Associazione Agl-Abruzzi. Il secondo emendamento, della segretaria di Radicali Italiani, Rita Bernardini,  sottolinea che «la legge di amnistia è d’obbligo anche per “superare l’accumularsi dell’arretrato dei processi penali pendenti"», mentre col terzo, richiesto dal tesoriere dei radicali, Maurizio Turco, si specifica che «la lista Marco Pannella cede ad AGL-Abruzzi il simbolo della lista AGL con la condizione che l’Associazione non lo utilizzi per scopi elettorali» Non poteva mancare l’elezione alla presidenza di Marco Pannella, che svolgerà questo ruolo al pari di Orazio Papili, mentre Vincenzo Di Nanna è stato eletto alla segreteria: si tratta di un attestato unanime al loro impegno politico e alla militanza radicale. Tesoriera dell’associazione sarà Gabriella Antonacci, iscritta all’associazione radicale esperantista, che ha partecipato al ferragosto in carcere a Castrogno nel 2013 per la raccolta firme ai 12 referendum: animatrice dell’Azione cattolica, volontaria della Croce rossa, è mediatore culturale ed insegna lingua e letteratura inglese nelle scuole superiori.

Leave a Comment