Multe ateneo, D'Alfonso solidale col rettore D'Amico

TERAMO – Non finiscono le iniziative solidali nei confronti del rettore dell’Università di Teramo, Luciano D’Amico, raggiunto in questi giorni da multe per importi di decine di migliaia di euro quale ammenda per i rilievi sulla sicurezza delle strutture universitarie mossi dai vigili del fuoco di Teramo. Dopo quelle del deputato di Scelta civica, Giulio Sottanelli, che si è detto disponibile a condividere le spese delle multe, e del presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino, che ha offerto il gratuito sostegno legale, ecco arrivare quella del Governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso. «Luciano D’Amico ha saputo prendere per mano l’università di Teramo e portarla da una condizione di difficoltà ad un rinnovato splendore – è il commento del presidente della Regione -. Apprendere che qualcuno stia cercando di ostacolare questa rinascita appoggiandosi ad esposti privi di contatto con la realtà mi inquieta e allo stesso tempo mi fa capire che il cammino dei Grandi, è spesso irto di trappole tese da chi – sfruttando la doverosa solerzia dei Vigili del fuoco – mira solo a giustificare la propria esistenza in vita». D’Alfonso esprime la sua «incondizionata solidarietà a Luciano D’Amico, cui ricordo che Friedrich Nietzsche soleva dire: “Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare”».

Leave a Comment