Aprono i cantieri per la sistemazione dei fiumi Salinello e Tordino

TERAMO – Si aprono oggi i cantieri per la sistemazione idraulica del fiume Salinello (tratti interessati nei comuni di Giulianova, Mosciano e Tortoreto) e del fiume Tordino (Molino San Nicola) . I lavori sul fiume Salinello, per un milione di euro riguardano sette zone e dovranno essere realizzati in 280 giorni. "Un intervento importante, molto atteso dai comuni della costa con i quali abbiamo concordato le opere – dichiara il presidente Renzo Di Sabatino – naturalmente, oggi, quando parliamo di fiumi tocchiamo un nervo sensibile. Siamo tutti più consapevoli di quanto è importante assicurare una manutenzione costante degli alvei e delle sponde e, ancor più, quanto è necessario evitare gli errori del passato quando si è costruito vicino agli argini. Le esondazioni degli ultimi anni hanno causato danni milionari e anche gli interventi attuali, pur essendo sostanziosi, non potranno essere risolutivi. Non a caso, in tutte le riunioni delle Aree omogenee, le amministrazioni comunali individuano nella manutenzione dei fiumi un intervento prioritario per questo territorio". Il primo tratto si trova fra la linea ferroviaria Ancona-Pescara e il ponte in legno della pista ciclopedonale che collega i Comuni di Tortoreto e Giulianova; si prosegue nell’area immediatamente a monte dell’attraversamento costituito dalla strada statale; poi nella zona immediatamente a monte dell’intersezione tra la strada provinciale Fondovalle Salinello e la strada comunale San Donato (zona Depuratore del Comune di Tortoreto); altra area interessata agli interventi è quella a valle del viadotto dell’Autostrada A14 e a monte del Depuratore del Comune di Tortoreto (zona Acquapark); a monte del viadotto dell’Autostrada A14 e a valle del ponte della provinciale dieci che collega la strada provinciale Fondovalle Salinello con l’abitato di “Villa Maggi”; infine a a monte del ponte della strada provinciale che collega la Fondovalle Salinello con l’abitato di “Casa Papa". Opere significative a difesa del naturale ambiente spondale e dell’alveo per ripristinare il regolare deflusso delle acque e prevenire fenomeni di esondazione: quindi pulizia, rifacimento degli argini, protezioni spondali, interventi di protezione. Sempre oggi vengono consegnati alla ditta Restaura srl i lavori di sistemazione del Tordino, nella zona di Molino San Nicola: dovranno essere realizzati in 120 giorni. Con 619 mila euro, si interviene nel tratto dove si è sedimentato un fenomeno erosivo aggravato dagli episodi alluvionali degli ultimi anni.

Leave a Comment