Finardi canta con il popolo no-triv a Roseto

SILVI – Dibattiti, stand e musica, con gruppi locali e il concerto di Eugenio Finardi. Tante le iniziative del ‘No Triv-Concerto per l’Adriaticò, martedì 11 agosto a Roseto, voluto dal Coordinamento nazionale ‘No Triv’, Abruzzo difesa beni comuni, circolo culturale Chaikhana e ‘La scienza in valigia’ di Marco Santarelli. Obiettivo è fare fronte comune contro il decreto sulla Spectrum che, per il No Triv interessa 30mila chilometri quadrati per ricerca idrocarburi. L’evento andrà avanti dalle 18 all’una, in piazza Ponno, a Roseto. Previsti due dibattiti, uno più istituzionale e l’altro generico, con ospiti da tutta Italia. Poi spazio agli stand informativi e alla musica, con i gruppi locali – presenti anche gli artisti che hanno realizzato il video ‘Com’è profondo il maré, rivisitando il brano di Lucio Dalla affinché divenisse un inno contro la petrolizzazione delle coste – e con il concerto finale di Eugenio Finardi. «L’iniziativa – spiegano i promotori – è a supporto del ricorso presentato dai sette comuni costieri del Teramano e dalla Provincia di Teramo. Contro il decreto si sta mobilitando anche la Regione Abruzzo. L’auspicio è che anche altri Comuni e altre Regioni aderiscano all’iniziativa per fare fronte comune contro la deriva petrolifera in Adriatico».

Leave a Comment