Sit-in degli immigrati: «Vogliamo denaro e cibo migliore» VIDEO

CAMPLI – Sono a Campli da tre mesi, sono africani di Senegal, Nigeria, Ghana, Gabon. Oggi hanno protestato sotto al municipio del centro farnese, perchè fino ad oggi le loro richieste non sono state ascoltate o, meglio, non hanno avuto risposta. Sono una sessantina, sono scontenti del vitto dell’albergo che li ospita, che sono troppi a dormire in una stanza, che non hanno vestiario ma soprattutto non vogliono sigarette e carte telefoniche alla fine del mese, ma denaro contante per fare acquisti.Gli immigrati accolti nella struttura ricettiva camplese sono stati raggiunti prima dai carabinieri, poi dai responsabili dell’ufficio immigrazione della questura di Teramo e convinti a smettere la protesta che minacciavano di trasferire in prefettura a Teramo. Una folta delegazione è stata poi ricevuta nella caserma dei carabinieri e qui ha ricevuto assicurazioni che le richieste, al vaglio del governo centrale, saranno valutate.

Guarda il servizio

Leave a Comment