Esternalizzazioni dei servizi alla persona: siamo sicuri che sia un buon affare?

TERAMO – Il punto sono i servizi alla persona e la Cgil Funzione pubblica ne fa uno spunto per un dibattito sulle esternalizzazioni. Il segretario provinciale dle sindacato, Amedeo Marcattili, in una nota spiega: “In questi giorni, non capiamo perché proprio il mese di agosto, molti Enti della nostra provincia stanno procedendo a gare per l’affidamento di vari servizi, es. asili nido, già esternalizzati. Nel leggere il capitolato di alcune di queste, nella composizione dell’importo posto a base d’asta già in partenza è inferiore al costo del lavoro medio come da tabella ministeriale. Ci chiediamo, la dicitura dell’impegno a rispettare, da parte delle ditte aggiudicatici, il contratto nazionale è solo un eufemismo oppure reale”? La preoccupazione è sia per la qualità dei servizi che per il rispetto dei diritti dela lavoratore, per il sindacato che teme: “che gare d’appalto fatte al massimo ribasso porti a gestire questi servizi,importantissimi per la collettività, ditte che applicano contratti ( vedi unci) dove il lavoratore ha meno tutele sia economiche che normative”. Marcattili, nel dare disponibilità alla collaborazione, invita gli Enti a un confronto con i sindacati per “una discussione su cosa è stato la politica delle esternalizzazioni” e su che cosa abbia relamente prodotto in termini di miglioramento del servizio e risparmio economico.

Leave a Comment