A Roseto 30% in meno di Imu per aree edificabili

ROSETO – A Roseto l’Imu sulle aree edificabili sarà ridotta del 30%. Con delibera di Giunta Comunale, nell’ambito delle delibere propedeutiche all’approvazione del bilancio di previsione 2015, sono stati infatti approvati due provvedimenti che riducono l’imposizione fiscale nel Comune di Roseto degli Abruzzi. In particolare sarà ridotta del 30% l’imposta comunale sulla Pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni e sarà ridotto del 30% il valore delle aree fabbricabili su cui i cittadini devono pagare l’Imu. “Questo ultimo provvedimento porterà di fatto a una riduzione dell’Imu sulle aree edificabili” dichiara il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone. “Il provvedimento è stato preso in considerazione del fatto che il valore dei beni, in questi ultimi anni, si è ridotto a causa della crisi economica e che comunque i cittadini sono obbligati, per legge, a pagare l’Imu anche su aree edificabili a comparto. Pertanto, con questa scelta, si dimostra che non è vero che questa Amministrazione ha alzato le imposte, come conferma la riduzione al 7,6 per mille dell’IMU agricola, ma che anzi cerca di andare incontro, nei limiti delle possibilità previste per legge, ai propri cittadini” prosegue il primo cittadino. “Nel prossimo futuro, se i rosetani svolgeranno correttamente la raccolta differenziata, in modo tale da portarla a una percentuale superiore al 65%, ci saranno le condizioni per ridurre la Tari, tassa sui rifiuti, sia per le famiglie che per le imprese” conclude il Sindaco che ricorda come, al suo insediamento, la percentuale della differenziata fosse al 6%, una delle più basse d’Italia, mentre oggi si attesta intorno al 35% e tende a migliorare sempre più.

Leave a Comment