Mille metri quadri di terreno lavorati a cannabis

VALLE CASTELLANA – Gli accertamenti, è prevedibile, confermeranno che quella del terreno vicino a Valle Castellana scoperta durante un sopralluogo nei boschi, è cannabis. Il Comando della Stazione Forestale di Rocca Santa Maria ha scoperto, e sequestrato, una tra le più grandi coltivazioni illecite della regione. L’area coltivata quasi certamente a cannabis è stimata infatti tra gli 800 e i 1000 metri quadri. Campioni di coltivazione sono stati prelevati per "l’attribuzione esatta della specie", spiega il Comando provinciale del Corpo forestale.

Leave a Comment