Pineto, azzerati i costi di refezione per le famiglie dei disabili

TERAMO – Nessun costo per la refezione per gli utenti del Centro diurno "Il Girasole" di Pineto. È la decisione del Comune, per venire incontro alle famiglie dei disabili che ogni giorno si recano presso la struttura di sostegno ai diversamente abili. "Abbiamo deciso questa misura per aiutare le famiglie dei disabili, soprattutto in questo periodo di crisi economica", ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Daniela Mariani. Mentre negli anni scorsi la tariffa delle refezione era al minimo, da quest’anno sarà interamente pagata dal Comune. Sarà inoltre a disposizione una ulteriore apertura nel pomeriggio, portando a tre i rientri nel corso della settimana. La misura a favore delle famiglie dei disabili si lega a quella già esistente a favore dei disabili nelle scuole di Pineto, esentati anche loro dal pagamento del ticket. "Gli spazi di manovra per i bilanci dei Comuni sono stretti, ma abbiamo voluto e siamo riusciti a trovare i fondi per questa misura, che crediamo possa essere un aiuto concreto per le famiglie dei disabili, che sostengono già un grande impegno quotidiano – ha proseguito l’assessore Mariani – La nostra volontà è quella di allargare quanto più possibile i diritti. In questo momento il sociale viene visto da tante parti come un settore su cui risparmiare. Noi abbiamo deciso di non tagliare nulla e con un lavoro di taglia e cuci sul bilancio siamo riusciti a trovare questi nuovi fondi. Crediamo sia questa la strada giusta".

Leave a Comment