Regione: si dimettono gli assessori Pd e anche Mazzocca

PESCARA – A quattro giorni dal Consiglio regionale (fissato per martedì prossimo), il primo, dopo la crisi che si è aperto nell’ultima seduta, si dimettono tutti gli assessori, anche quello all’ambiente, Mario Mazzocca, di Sel, che chiede formalmente la verifica. La soluzione della crisi passa evidentemente attraverso una serie di gesti formali, compresa la remissione delle deleghe da parte di tutti. “Per dare un contributo all’avvio della soluzione della crisi aperta ad agosto in consiglio regionale, a seguito delle dimissioni presentate da tutti gli altri componenti la giunta e dal sottosegretario, anch’io ho restituito al Presidente D’Alfonso l’incarico e le deleghe che mi erano state conferite, formalizzando le mie dimissioni” scrive Mazzocca. Con questo atto “si sgombra finalmente il campo dai pettegolezzi, dalle dietrologie, dai personalismi che in questi casi rischiano di avvelenare i pozzi. Una crisi, è bene ricordare, creata da altri e subita soprattutto da noi” prosegue l’esponente di Sel. La richiesta fatta da Sel di compiere “preliminarmente un percorso di verifica ed aggiornamento del programma di governo è, a questo punto ineludibile. Solo alla luce dell’esito di questo percorso affronterò, insieme al mio partito, il discorso relativo alla mia posizione nell’esecutivo. A tal proposito, nei prossimi giorni parteciperò ad un fitto e serrato calendario di incontri con le componenti sociali e le forze attive dell’intera regione, promosso da Sel Abruzzo, per ascoltare e ricevere  contributi per la definizione degli obiettivi prioritari che dovranno caratterizzare l’agenda politica del governo regionale. La condivisione delle scelte da parte di tutta la maggioranza, alla cui  attività non farò mancare il mio apporto, rappresenta la condizione necessaria per attuare il programma di rinnovamento della società  abruzzese che gli elettori ci hanno affidato con il voto”.

Leave a Comment