La profezia del Movimento 5 Stelle: «Brucchi come Marino, sarà pugnalato dai suoi»

TERAMO – “Brucchi come il sindaco della capitale Marino sarà pugnalato dal suo stesso partito. Come il collega farebbe bene a dimettersi prima”. Il sarcastico suggerimento arriva dal consigliere del Movimento 5 stelle Fabio Berardini in una nota polemica in cui ritiene che il sindaco non abbia più alcun potere e che a gestire la sua maggioranza sia il consigliere regionale di Forza Italia Paolo Gatti. «Come può fare Brucchi a portare avanti l’amministrazione di una città quando viene quotidianamente ricattato dai suoi consiglieri di maggioranza e a sopportare le frecciate che gli arrivano dai vari Dodo Di Sabatino, Puglia e Campana?» Secondo il consigliere pentastellato è Paolo Gatti a gestire con i suoi diktat la maggioranza. «Il risultato è sotto gli occhi di tutti» si legge nel comunicato di Berardini. «Milioni di euro buttati in opere che potevano costare alla collettività molto di meno ed un Consiglio comunale completamente bloccato. Da mesi, non vengono convocate commissioni consiliari. Cosa verrà promesso ai consiglieri dissidenti per continuare a votare favorevolmente a tutto ciò che passerà in Consiglio comunale? Un assessorato? Qualche toppa di asfalto sotto casa? E’ aperto il mercato delle vacche. Riuscirà Gatti a far rimanere a galla questa amministrazione? Lo vedremo nel prossimo Consiglio comunale che non è stato ancora convocato. Probabilmente Brucchi farà la fine di Ignazio Marino, dopodichè sarà il Movimento 5 Stelle a vincere le prossime elezioni perché i teramani non dimenticheranno queste nefandezze. Noi siamo pronti”.

Leave a Comment