Ambulanti abusivi, giro di vite: adesso li fermano alle stazioni

TERAMO – Blitz contro l’abusivismo commerciale in centro a Teramo, nel corso del mercato del sabato. E’ successo nell’ultima occasione: una iniziativa interforze ha permesso di bloccare gli extracomunitari al loro arrivo sia alla stazione ferroviaria che a quella degli autobus. Sono stati bloccati e controllati, poi rimessi sui mezzi di trasporto con cui erano arrivati ed è stato negato loro l’accesso al centro cittadino. L’operazione è stata condotta dai vigili del comando municipale di Teramo, in collaborazione con gli agenti della Polizia di Stato della questura di Teramo. Il controllo sarà ripetuto e forse testimonia il fatto che l’amministrazione comunale ha intenzione di porre un freno al dilagare del commercio abusivo: «Sì è un fenomeno che si presenta soltanto in occasione del mercato del sabato – dice Marco Tancredi, assessore alle attività produttive -. Hanno deciso di fermare i commercianti abusivi al loro arrivo. E’ un problema che affligge i negozianti regolari. Pensate che si posizionano con le borse davanti ai negozi di… borse, di fronte a un esercizio di commercio fisso con commercianti che pagano regolarmente le tasse e che si vedono vendere davanti magari le stesse borse e contraffatte». Analogo giro di vite i cittadini chiedono nei confronti dei vu’cumprà per i quali i controlli sono un pò più complessi perchè, dicono in comune, cambiano zona di continuo e il servizio richiederebbe uno sforzo diverso.

Leave a Comment