D'Alberto (Pd): «Maggioranza schizofrenica verso la fine del suo mandato»

TERAMO – «Il drammatico girotondo cui stiamo assistendo all’interno di quel che resta della maggioranza di centrodestra al Comune di Teramo, al di là dei giochi politici sottesi, costituisce l’impietosa fotografia della totale ingovernabilità della situazione da parte del sindaco Brucchi che, a prescindere dal dato strettamente numerico che può anche essergli favorevole, di fatto non ha più la fiducia di una maggioranza politica in consiglio comunale. E dal totale caos che da settimane si è determinato e che viene continuamente alimentato dal turbinio schizofrenico delle iniziative registriamo come dato politico inequivocabile il fatto che sia ormai completamente saltato lo schema politico venuto fuori dalle elezioni del 2014. E con la fine di quell’assetto politico si è conseguentemente esaurita, ma ormai è così da tempo, la fallimentare esperienza amministrativa del secondo mandato Brucchi, che oggi si preoccupa solo dello sbando della sua Giunta e non dei problemi della città. I disorientanti riposizionamenti di queste settimane e di questi giorni costituiscono, da un lato, la inevitabile reazione di parte della maggioranza alle false promesse di rimpasti e rimpastini con cui il sindaco Brucchi ha maldestramente cercato di tirare avanti e di tenere insieme i cocci di un sistema ormai frantumato, e, dall’altro, la confusa preparazione al dopo Brucchi, ulteriore incontestabile sintomo che questa esperienza politica è ormai finita. E non si tratta di un problema transitorio ma di una crisi strutturale della quale bisognerebbe solo prendere atto staccando la spina perché l’alternativa sarebbe solo quella di prolungare l’agonia di un fallimento che il nostro territorio e i nostri cittadini non possono permettersi e non meritano più di sostenere e di pagare».

Leave a Comment