Con l'auto contromano contro un Suv, muoiono coniugi teramani FOTO

TERAMO – Moglie e marito sono morti questa sera in un incidente stradale verificatosi lungo la statale 80 Teramo-L’Aquila, al chilometro 67, poco dopo la galleria di Frondarola, tra Teramo e Montorio al Vomano. Dino Mengoli, 74 anni e Anna Maria Giugno di 70 anni, entrambi teramani (vivevano in piazza del Carmine) erano a bordo di una Cinquecento di colore rosso, condotta dalla donna, che per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Teramo, ha invaso la corsia opposta, schiantandosi frontalmente con una Nissan Qashqai. L’uomo è morto sul colpo, nonostante il tentativo di rianimazione sul posto da parte del personale del 118; la moglie, trasferita in ospedale in condizioni disperate, ha cessato di vivere al pronto soccorso dell’ospedale Mazzini di Teramo. In ospedale con un’ambulanza è stato trasferito anche il conducente dell’altra macchina, colto da malore subito dopo lo schianto.

La tragedia si è verificata poco prima delle 19, proprio all’uscita della galleria, nella direzione di marcia verso Montorio. Inspiegabili al momento le cause che hanno portato la piccola utilitaria contromano. Non è escluso che la donna al volante possa aver accusato un malore e per questo possa aver perso il controllo della macchina finendo sulla corsia opposta di marcia. Così come potrebbe essere ipotizzabile anche un malore del marito che potrebbe essersi accasciato sulla conducente e averle reso problematica la guida, fino allo schianto. Ma la traiettoria della Cinquecento è inequivocabile: forse se non avesse trovato sulla sua corsa il Suv, sarebbe finita contro il terrapieno opposto. Fatale a bordo della piccola macchina, l’assenza di airbag o di qualsiavoglia protezione per i due coniugi, che hanno riportato per questo lesioni mortali. Il marito è stato estratto dall’abitacolo dai soccorritori che hanno provato la rianimazione anche con il defibrillatore, ma inutilmente.

Il traffico sulla statale 80 è stato interrotto dalle 19 fino alle 21:30 e deviato lungo la circonvallazione di Frondarola per permettere i rilievi e la rimozione dei mezzi incidentati. Il magistrato di turno, il pm Laura Colica, ha disposto il nulla-osta per la rimozione della salma dell’uomo.

Leave a Comment