Suv travolge auto, morti due marittimi teramani: conducente arrestato, era ubriaco. A Collurania macchina in panne schiacciata da un Tir VIDEO

MARTINSICURO – La strage sulle strade continua: dopo la coppia di coniugi deceduti nello schianto lungo la statale 80 nei pressi della galleria di Frondarola, la scorsa notte ancora le statli del Teramano sono state teatro di altre mattanze sull’asfalto, a Martnsicuro, a Roseto e nella galleria di Collurania: il bilancio complessivo è di due morti e tre feriti in fin di vita.
Suv tampona Polo, muoiono due marittimi. A Martinsicuro l’episodio più grave: due marittimi di Tortoreto e Alba Adriatica sono morti nella loro Volkswagen Polo travolta da un Suv condotto da uno straniero ubriaco. L’uomo, che ha tentato anche la fuga nonostante le ferite, è stato arrestato su disposizione del pm Laura Colica, per omicidio colposo aggravato, ed è piantonato in ospedale a Sant’Omero dove è stato ricoverato. Secondo i primi test, di ritorno da una cena in un ristorante di Alba Adriatica, aveva un tasso di alcol nel sangue sei volte superiore al consentito. L’incidente si è verificato alle 2.30: le vittime sono Graziano Battistelli, 52 anni di Tortoreto, e Marco Iampieri, 41 anni di Alba Adriatica. E’ ferito gravemente lo stessol conducente del Suv, un agente di commercio di nazionalità inglese, C.S., di 35 anni: la sua Audi Q7, lungo la statale 16 Adriatica, nei pressi dell’incrocio con via Colombo, ha tamponato ad altissima velocità la Polo dei due marittimi, lanciandola prima contro il guard-rail e poi di nuovo in mezzo alla strada. Entrambi i mezzi si sono ribaltati più volte, il Suv finendo sottosopra nel cortile di un’abitazione dopo aver divelto la recinzione. La Polo è finita con l’abitacolo schiacciato: una della vittime, è stato sbalzato fuori, l’altra è rimasta incastrata alla guida ed è stato estratto dai vigili del fuoco. Fino alle prima mattinata l’identificazione dei due deceduti è stata difficoltosa per le condizioni in cui erano ridotti i corpi, uno anche decapitato. Sul posto sono intervenute le ambulanze del 118 e i vigili del fuoco, il traffico è stato interrotto a lungo per permettere la pietosa composizione delle salme, il rilievi e la pulizia della strada.
L’incidente a Collurania: auto in panne travolta da Tir. Drammatica è stata la scena che si è presentata agli automobilisti che percorrevano stamattina, verso le 8.30, invece il raccordo verso l’autostrada A24. Nella galleria di Collurania, nella canna in direzione Villa Vomano-Teramo, un Tir ha travolto una piccola Peugeot che era ferma sulla corsia, forse perchè in panne. Il motivo del fermo della vettura lo chiariranno gli agenti della Polizia autostradale della sezione dell’Aquila: sta di fatto che secondo il racconto dell’autista del Tir, la macchina è stata evitata all’improvviso da un furgone che precedeva l’autoarticolato, ma non da questo. Lo schiatno è stato terrificante. La Peugeot ridotta a un ammasso di lamiere, il Tir contro il muro della galleria, pezzi di auto e camion disseminati dappertutto. L’uomo alla guida della macchina, S.D. teramano di 39 anni, è stato soccorso dai sanitari del 118 ed è in ospedale a Teramo: è in condizioni critiche.
Giovane finisce con la macchina contro pensilina bus, gravissimo. In condizioni critiche è anche un 23enne di Roseto, R.T. che sempre la scorsa notte, lungo la statale 150 nei pressi di San Giovanni di Roseto, ha perso il controllo della sua macchina, un’Audi A3, che è finita fuoristrada contro una pensilina degli autobus, per cause in corso di accertamento da parte degli agenti della Polizia stradale. Nello schianto ha riportato gravissime fratture e lesioni, per cui è stato trasferito all’ospedale Mazzini di Teramo, dove è in prognosi riservata, in condizioni critiche

Leave a Comment