Il Comune bandisce i lavori di una nuova scuola dell'infanzia in contrada "San Benedetto"

TERAMO – Dopo la farmacia comunale a Collatterrato arriva la nuova scuola dell’infanzia. Il bando di gara è stato pubblicato questa mattina; i lavori inizieranno prima dell’estate e dovranno essere conclusi entro la fine del 2017. Il nuovo edificio scolastico, finanziato per 2 milioni di euro con fondi europei Pisu, potrà accogliere circa 150 bambini. Il progetto, presentato questa mattina dal sindaco di Teramo Maurizio Brucchi e dall’assessore ai Lavori pubblici Giorgio Di Giovangiacomo, prevede 5 aule didattiche, 2 aule destinate ad attività formative, un atrio ed un anfiteatro adibito sia alle attività didattiche che agli incontri scuola-famiglia. Il nuovo edificio, moderno e antisismico, sarà dotato di un’impiantistica all’avanguardia, come sistema di recupero dell’acqua piovana e l’isolamento termico delle pareti, secondo quanto stabilito dalla nuova normativa. “Il Comune di Teramo – ha commentato il sindaco Brucchi – sta investendo moltio sui quartieri così detti “dormienti” come Collatterrato e Colleparco, negli ultimi anni abbiamo raggiunto grandi risultati. La scuola dell’infanzia di contrada di San Benedetto – ha continuato il primo cittadino teramano – rappresenta, inoltre, uno dei tanti interventi dell’Amministrazione comunale sul fronte scuola; dal 2010 ad oggi il Comune di Teramo ha speso circa 8 milioni di euro per interventi e messa in sicurezza degli edifici scolastici e altri 3 milioni di euro sono in programma per il 2017, per l’adattamento sismico delle scuole di via Diaz e di via Tevere per circa 250 mila euro (l’una) e 290 mila euro per la scuola elementare “Risorgimento”. Risultati importanti sono stati raggiunti dall’Amministrazione anche sul fronte sport. Dopo il Percorso Vita, gli interventi ai campi sportivi dell’AcquaViva della Cona e di Villa Pavone, il nuovo progetto dell’Comune di Teramo riguarda la realizzazione di una pista di atletica coperta al Camposcuola , finanziata per circa 226 mila euro. La pista destinata agli allenamenti invernali degli atleti dovrà essere ultimata, così come la scuola dell’infanzia, entro al fine del 2017. “ La nuova pista – ha commentato il sindaco Brucchi è una delle tante iniziative dell’Amministrazione in ambito sportivo. A giorni verrà pubblicato il bando di gara pubblica per l’affidamento del “Pala San Nicolò” mentre ho già ricevuto un’offerta da un imprenditore interessato alla gestione del “Pala Scapriano”. Dopo l’esternalizzazione delle palestre e dei campi sportivi, con l’affidamento dei due palazzetti – ha sottolineato il sindaco Maurizio Brucchi – si conclude l’esternalizzazione degli impianti sportivi del Comune di Teramo»

Leave a Comment