Auto senza revisione o assicurazione, telecamere mobili a supporto della polizia provinciale per pizzicare i furbetti a distanza

TERAMO – Bilancio positivo per la polizia provinciale che nel giro di un mese, per l’attività di controllo, prevenzione e repressione degli illeciti soprattutto in materia di ambiente, e codice della strada,si dota di strumenti ad alta tecnologia forniti dalla Tim per immortalare i furbetti con un sistema che permetterà di rilevare la targa e verificare sul momento irregolarità. Una sorta di controllo a distanza sui veicoli anche in assenza del conducente. Intanto l’azione svolta nel 2015 presenta numeri rilevanti con 2.175 controlli su veicoli e utenti; 717 sanzioni per il Codice della Strada, 137 controlli ambientali con 38 sanzioni comminate; 34 gli autolavaggi controllati con 19 irregolarità riscontrate; 13 i procedimenti penali avviati; 39 i servizi di ordine pubblico. Il corpo provinciale, inoltre, ha coordinato l’attività delle Guardie giurate volontarie ittiche e venatorie (53 tesserini convalidati) e le operazioni di telecontrollo sui cinghiali. Fra le principali violazioni al Codice della Strada quella per omessa revisione è al primo posto (76 verbali) seguito dal superamento dei limiti di velocità (70 verbali) e dall’uso del telefonino alla guida (38 verbali). Venti le insegne pubblicitarie abusive. "In questa fase di trasformazione delle Province – ha detto il presidente Renzo Di Sabatino -è stata una nostra precisa volontà quella di mantenere il Corpo di Polizia che, immaginiamo, sempre più collaborativo e sinergico con le Polizie municipali. Un presidio per la sicurezza ma anche per la salvaguadia ambientale considerata la vasta attività di controlli su scarichi, depuratori e fiumi". Una parte dei dipendenti del Corpo provinciale dall’inizio del 2016, secondo quanto previsto dalla legge, è già in carico alla Regione Abruzzo ma, di fatto, continua ad operare in Provincia".

La digitalizzazione a supportodel controllo sulle strade

Intanto per sopperire all’organico limitato il corpo di polizia si dota di due supporti innovativi. Il primo consente di geolocalizzare con precisione ed immediatezza i mezzi provinciali. Il sistema si avvale della tecnologia denominata “Nuvola Italiana Your Way”: gli automezzi, grazie ad un geolocalizzatore, dialogano in automatico tra di loro e col centro servizi, consentendo in tal modo di ottimizzare l’efficienza nei tempi d’intervento insieme ad un sostanziale risparmio nella gestione . L’altro servizio riguarda i temi del controllo e della sicurezza e coinvolge la Polizia Provinciale nei suoi compiti di tutela del territorio e di applicazione del codice della strada. Il personale viene dotato di tablet su cui viene implementato il servizio, denominato “Street Control”; attraverso le telecamere mobili installate sugli automezzi della Polizia si è in grado di rilevare tutte le targhe inquadrate, in modalità statica o dinamica. Il sistema segnala automaticamente i veicoli sprovvisti di copertura assicurativa o revisione, i veicoli rubati e quelli in white e black list. Lo “Street control” verifica anche che le automobili intercettate abbiano le “carte in regola”: in modalità automatica controlla la stipula dell’assicurazione e l’avvenuta revisione del veicolo. Le pattuglie di vigili possono sapere in tempo reale, quindi, se un’auto possiede una regolare polizza e se ha passato i controlli annuali. In caso negativo possono multare il proprietario.

Leave a Comment